Adrian l'orologiaio. La passione di Celentano in un cartone

Adrian l'orologiaio. La passione di Celentano in un cartone

Adriano Celentano, cantautore ma anche showman, attore, regista, compositore e montatore audio televisivo, conosciuto per le sue canzoni che lo hanno reso famoso in tutto il mondo, a ben 81 anni ha voluto ancora dare dimostrazione di se e della sua più grande passione nel mettere a posto le cose!
Con la sua nuova serie televisiva, Adriano Celentano si immerge in un mondo futuristico e grigio governato da gente e poteri corrotti. Tutto ciò lo fa impersonando un Adriano ringiovanito e, per chi lo conoscesse bene, molleggiato dal nome Adrian, un'orologiaio in via Gluck che gestisce la sua amata attività con la ragazza Gilda.

Facciamo un passo indietro. Come mai impersona proprio un orologiaio?

Adriano Celentano, fin da giovane, ha sempre avuto una passione sfrenata nell'aggiustare qualsiasi cosa, ma soprattutto era amante degli orologi in quanto era innamorato della restaurazione degli stessi.
Quando Celentano non era ancora famoso, aveva tirato su un piccolo laboratorio dove accoglieva amici e parenti che avevano bisogno di aggiustare qualcosa, quì dentro egli aveva recuperato tutto ciò che poteva essergli utile per lavori di meccanica ma aveva recuperato anche ricambi di orologi che utilizzava per la restaurazione degli stessi.
La passione per gli orologi l'ha sempre coltivata e non ha mai smesso di amarla, infatti egli ha voluto imparare il mestiere in un modo molto umile che difficilmente si ripeterebbe ai tempi di oggi! Un giorno si è recato da un famoso orologiaio milanese, Galvani, dicendogli che avrebbe lavorato per lui e che non gli interessava la paga poiché gli sarebbe bastato un solo panino. Da questo momento, Celentano imparò il mestiere della restaurazione degli orologi e diventò un esempio per tutti.

Tornando alla serie TV, questa è ambientata a Milano e Napoli dell'anno 2068. Qui Adrian cerca di lottare contro il consumismo, la violenza e l'omologazione affiancato dalla sua ragazza Gilda e da due "ragazze", Anidride e Carbonica. Queste tre ragazze rimarranno al fianco di Adrian durante questa serie TV e lo sosterranno nei maggiori momenti di difficoltà.
Già nel trailer presentato, si capisce la stima che Adriano prova nei confronti della vita e dell'uguaglianza.

Proprio in quel trailer, Adriano sottolinea la frase "IO SONO", riferendola alla nascita della vita ed all'uguaglianza tra uomo e donna. Sottolinea anche e soprattutto la frase "IO HO", detta dall'uomo e vista come la frase che ha portato alla nascita dell'infelicità.
Tutto questo porta il protagonista a voler combattere per riportare il tutto com'era un tempo, combattendo proprio come fa un orologiaio, sì, come un orologiaio che combatte per portare a nuova vita un orologio che gli è caro, a cui è affezionato o di cui è innamorato!
L'obbiettivo della serie è proprio quello di trasmettere ai telespettatori la voglia di cambiare le cose, di seguire le proprie passioni e combattere per un mondo migliore.

Adrian l'orologiaio, a 81 anni e con questa serie TV, come in tutta la sua vita, ha avuto il coraggio, la voglia e soprattutto la forza di mettere in risalto i problemi di una società neanche apparentemente sana. Questa voglia dovremmo averla tutti noi in qualsiasi momento della nostra vita, dal lavoro alle singole azioni giornaliere e dovremmo prenderla come un consiglio da parte di un uomo che è ormai simbolo della nostra Patria.